Swipe to the left

Pane in Piazza, a Milano la beneficenza dei panificatori italiani

Pane in Piazza, a Milano la beneficenza dei panificatori italiani
Redazione 8 mesi fa 70 Visualizzazioni Nessun commento

Si terrà a Milano, dal 24 aprile al 5 maggio 2019, in occasione della “Milano Food City”, l’edizione 2019 di “Pane in piazza”, manifestazione benefica promossa da Missioni Estere Cappuccini, Società Umanitaria e Famiglia Marinoni. Un esercito di panificatori italiani volontari si ritroveranno per offrire ai passanti gustose specialità regionali impastate al momento, allo scopo di continuare a raccogliere fondi per il progetto dei frati cappuccini a Dire Dawa, in Etiopia: l’ampliamento dello stabilimento per la panificazione con tanto di laboratorio e negozio, battezzato “St Augustine Bakery”.

Chiuderà la manifestazione benefica, monsignor Angelo Pagano, frate minore cappuccino vicario apostolico di Harar che celebrerà una messa in Duomo insieme ai frati cappuccini del convento di piazza Cimitero Maggiore 5.

“In Etiopia – spiegano i frati cappuccini – guerra e siccità hanno causato una grave inflazione che ha portato la materia prima del pane a costi proibitivi. Il Vicariato di Harar si estende su una superficie di 266.000 chilometri quadrati e la popolazione, raddoppiata nel giro di pochi anni, è di 100 milioni di persone, per la maggior parte giovani senza un impiego. Così monsignor Pagano ha deciso di mettere a disposizione 500 metri quadri appartenenti al Vicariato per costruire un panificio industriale”.

Lo stabilimento dedicato a St. Augustin dovrà avere una capacità produttiva di 300 quintali al giorno, necessaria per colmare parte divario fra domanda e offerta di pane sul territorio, e per sostenere le opere della diocesi rivolte a persone di ogni religione ed etnia.

-