Swipe to the left

DESTA e l'anno di San Giuseppe: tutte le novità

DESTA e l'anno di San Giuseppe: tutte le novità
Redazione 9 mesi fa 31445 Visualizzazioni 6 commenti

Il 2021 è un anno molto speciale: un giro intorno alle stagioni che Papa Francesco ha messo sotto la protezione per eccellenza, quella di San Giuseppe, ovvero tra le braccia che hanno protetto Gesù quando era indifeso come tutti i più piccoli della Terra.

San Giuseppe accettando di prendere come sposa Maria ha fatto voto di servizio a Dio promettendo con il sacramento matrimoniale di proteggere per tutta la vita la Vergine col Bambino.
È San Giuseppe che ha sfidato le convenzioni sociali, prendendo sotto la sua guida la giovane Vergine che aspettava il figlio di Dio.
È San Giuseppe che ha lavorato tutta la vita per crescere Gesù, che ha sfidato le distanze per proteggere il suo piccolo, rimanendo comunque sempre nell’ombra.

A quale Santo quindi, se non a lui, affidare l’anno della rinascita dopo la pandemia?


Padre amato, padre della tenerezza, padre nell'obbedienza, padre nell'accoglienza, padre coraggioso e operoso, padre lavoratore, padre umile che opera sempre restando in disparte

Per tutte queste qualità impareggiabili il 2021 è stato proclamato da Papa Francesco come l’anno dell’indulgenza plenaria per chi coltiverà la fiducia nel Santo dei Santi, già proclamato patrono d’Italia. Il 2021 quindi è stato trasformato dal Papa degli ultimi in un anno pieno di possibilità di recupero soprattutto dal punto di vista spirituale, in un anno del cuore e dell’amore disinteressato: proprio come quello di San Giuseppe.


DESTA, sotto la protezione del Santo del lavoro, si augura di interpretare al meglio questo periodo di grazia con una produzione mirata e d’eccellenza

I punti chiave della collezione di paramenti sacri e vesti liturgiche sono alcuni simboli e rappresentazioni ispirati alla paternità di San Giuseppe, vediamoli nel dettaglio:

- il testo PATRIS CORDE (con cuore di padre), dal titolo della Lettera Apostolica di Papa Francesco in occasione del 150° anniversario della dichiarazione di San Giuseppe quale patrono della Chiesa universale;

- il rombo verde entro il quale è racchiuso il giglio (che rappresenta San Giuseppe) accoglie in sé, proteggendoli, gli stami che in numero di sei e simmetricamente incrociati tracciano le iniziali greche I(esous) e X(ristos);

- l'immagine del Padre della tenerezza realizzata attraverso un San Giuseppe che tiene in braccio Gesù e lo accosta al proprio volto in segno di protezione e accudimento, come nel passo della Lettera Apostolica che parafrasa il profeta Osea, Giuseppe è "come chi solleva un bimbo alla sua guancia" (Os 11,4). L’ispirazione è anche derivata dall'iconografia tradizionale bizantina della Madonna della Tenerezza, dove gli sguardi del padre si riflettono in quelli del figlio che a sua volta benedice il padre;

Il giglio rimanda alla tradizione iconografica di Giuseppe che porta sempre con sé un bastone. Vari racconti tradizionali che si sono tramandati per secoli narrano di un bastone che fa spuntare una colomba appena Giuseppe, eletto dal Signore, incontra la giovane Maria nel Tempio. Oltre ciò, va considerata la profezia che in Isaia annuncia, "Un germoglio spunterà dal tronco di Iesse, un virgulto germoglierà dalle sue radici. Su di lui si poserà lo spirito del Signore, spirito di sapienza e d'intelligenza, spirito di consiglio e di fortezza, spirito di conoscenza e di timore del Signore" (Is 11,1-2).

Questo è il contributo di fede di DESTA per accogliere l'invito di Papa Francesco ad ispirarsi ai valori sempre attuali della figura del falegname Santo.
Ve li racconteremo durante questi 365 giorni di devozione che ci aspettano!

Immacolata 8 mesi fa at 18:09
Forse non ho letto bene, ma mi sembra che qui non si parli dell'Indulgenza plenaria di S. Giuseppe. Io vorrei sapere cosa fare per ottenerla e in quali giorni
Giusy S. 8 mesi fa at 21:25
Io so che l'indulgenza in onore di S. Giuseppe si ottiene tutti i mercoledì e il 19 marzo. Per ottenerla bisogna confessarsi, comunicarsi, dire il Credo, il Pater Noster, una preghiera a scelta per le intenzioni del Papa e una preghiera dedicata a S. Giuseppe o il Pater Noster meditato per mezz'ora
Margherita 8 mesi fa at 19:47
SAN GIUSEPPE SPOSO DI MARIA PADRE PUTATIVO DI GESÙ PREGA X TUTTI NOI POVERI PECCATORI. AMEN
Annalisa Tassinari 8 mesi fa at 22:51
Gesù confido in te amen e specialmente i bambini del mondo e guarisci tutte le persone del mondo amen
Mariella Ramondo 8 mesi fa at 12:44
E' lodevole accendere il fuoco della fede e il nostro PAPA FRANCESCO lo fa in maniera lodevole
Ciccone.mari54@gmail.com 7 mesi fa at 20:17
Ti prego per Marco o caro San Giuseppe, fa che tutto vada bene. Amen
-