Swipe to the left

Addio al Card. Elio Sgreccia, padre della Bioetica

Addio al Card. Elio Sgreccia, padre della Bioetica
Redazioni 4 mesi fa 115 Visualizzazioni Nessun commento

E' morto il cardinale Elio Sgreccia, tra i maggiori bioeticisti a livello internazionale, autore di due manuali famosissimi e adoperati dagli studenti di tutto il mondo.

“Il fatto che non ci sia una facoltà universitaria di bioetica è una povertà imperdonabile. Faccio appello alla società attuale e futura affinché ci sia una sorgente finanziaria per crearne una”, era stato uno dei suoi ultimi appelli.

Il Cardinale Sgreccia domani avrebbe compiuto 91 anni. Papa Giovanni Paolo II lo elesse vescovo il 5 novembre 1992 e gli affidò la sede titolare di Zama minore. Nel 2001 Sgreccia fu un componente della Commissione delle linee guida nell'ambito della consulenza e dei test genetici per il ministero della Salute. Dal 2003 è presidente della Federazione Internazionale dei Centri e Istituti di Bioetica d'Ispirazione Personalista, mentre dal 2004 è presidente della Fondazione Ut Vitam Habeant e dell'Associazione Donum Vitae. Dal 3 gennaio 2005 al 17 giugno 2008 è stato presidente della Pontificia Accademia per la Vita, dalla quale si è dimesso per raggiunti limiti di età. Papa Benedetto XVI, in considerazione della sua generosità e dedizione nel servizio alla Chiesa, lo ha creato cardinale nel concistoro del 20 novembre 2010, assegnandogli la diaconia di Sant'Angelo in Pescheria.

Tra i tanti meriti che vanno attribuiti all'esimio studioso anche quello di aver dato l'idea di creare un'associazione che si occupasse della sepoltura dei bambini non nati; fu così che nacque la "Difendere la Vita con Maria" che negli anni ha contribuito a migliaia di sepolture dignitose.

Categoria: Approfondimenti
-